Un ragu’…da favola!


Ognuno ha il suo metodo per cucinare. E non é semplicissimo passarlo ad altri, cosi come preme a te. Io personifico gli ingredienti e la ricetta diventa la loro storia. Il ragú é il matrimonio piú riuscito nei secoli e di quelli che dura per sempre. Pochi ingredienti e, per questo, tutti fondamentali. Alloro, rosmarino e salvia formano il bouquet della sposa: la carne. Il pomodoro é uno sposo ricco di suo, non ha bisogno di molto, ma di pochi fedelissimi servi che faranno da testimoni: carota, sedano, cipolla. Senza loro non sarebbe lo sposo ideale per la carne. Sono i primi ad arrivare, portando con sé il sigillo d’oro che unirà gli sposi: l’olio di oliva! Questo é un matrimonio anomalo, ma solo per l’ordine con cui i partecipanti raggiungono l’altare: sarà la sposa ad attendere il suo compagno, che obbligatoriamente arriverà per ultimo. Lei attende col suo bouquet profumato, riscaldata dal sacerdote fuoco, assistita e coccolata dai fedeli servi, brindando con un poco di vino. Tutti insieme si preparano per ricevere al meglio lo sposo. E lui arriva, come un’onda di felicità; e abbraccia tutti. Si lega alla sua sposa, accoglie il legame dell’olio e stringe la mano ai suoi fedeli servi.

Viva gli sposi!

Seguimi e condividi!




4 visualizzazioni

© 2020 Chef and the City, tutti i diritti riservati.