UN APERITIVO CON HUGO

Maggio mi piace tanto come mese, anzi potrebbe essere il mio preferito.

Perché è colorato, tiepido, gustoso di frutta e verdura e poi perché ci cade il mio compleanno.

Maggio però conserva anche un’altra cosa che adoro: il sambuco! Solo pochi giorni di fioritura, durante i quali precetto mio papà per fare la raccolta.

“Ciao papà sai che siamo ai primi di maggio vero?”

“Certo che lo so…”

Ecco, da quella telefonata a due giorni dopo avevo il frigorifero stracolmo di fiori di sambuco….e la Fabbri muta!

E per due giorni ho avuto la casa pervasa di profumo.

Va beh dai…vi dico la verità: ho scoperto lo sciroppo dopo aver scoperto uno dei miei drink preferiti: l’Hugo.

Perché questo tipo di spritz si fa con lo sciroppo di sambuco, appunto.

Io lo faccio così.

Occorrente:

1 litro di acqua

1 kilo di zucchero semolato

12 ombrelli grandi di fiori di sambuco

2 limoni con buccia edibile

1 barattolo di vetro con capienza di almeno 1,5 lt

1 colino di stoffa (oppure 1 colino normale e un fazzoletto di cotone bianco).

1 pentola capiente a bordo alto


2 bottiglie di vetro x conservare lo sciroppo.

Procedimento.

Lavate i fiori di sambuco lasciandoli a mollo in acqua fredda per qualche minuto e sgocciolateli delicatamente ( non metteteli sotto acqua corrente perché sono delicatissimi e li perdereste tutti); metteteli uno a uno appena lavati nel barattolo di vetro tagliando via con la forbice il rametto verde centrale ; fate a rondelle i due limoni (ben lavati precedentemente) e mettete anche loro nel barattolo assieme ai fiori; versate 1 litro di acqua tiepida nel barattolo, mescolate bene, chiudete e lasciate riposare 24 ore in luogo luminoso ma non al sole ( sul balcone andrà benissimo); dopo le prime 24 ore mettete il barattolo in frigo per altre 24 ore.

Direttamente nella pentola, filtrate la bagna di fiori e limoni attraverso il colino di stoffa strizzandoli con le mani e facendo colare l’acqua ( se usate un colino normale, rivestitelo col fazzoletto prima di rovesciare la bagna). Accendete il fuoco e scaldate l’acqua profumata, quando inizia un leggero bollore rovesciate il kilo di zucchero, mescolate per bene e fate bollire per mezz’ora. Spegnete il fuoco ed imbottigliate lo sciroppo ancora bollente. Chiudete bene le bottiglie e fate raffreddare a temperatura ambiente.


Potete conservare lo sciroppo in una dispensa, ma una volta aperta la bottiglia, conservate in frigorifero.

Lo sciroppo di sambuco in realtà  ha diversi utilizzi, un po’ per tutti i gusti.

È una bibita rinfrescante e dissetante: diluitene in po’ in acqua ghiacciata (1:5); provatelo nella birra chiara: solo un cucchiaino;

È ottimo per condire macedonie di frutta e il gelato o per fare i ghiaccioli; si può usare al posto dello zucchero per  fare torte buonissime e profumate o biscotti; rende dolci e aromatiche tisane, the ed infusi.

Manca qualcosa vero? Hugo, manca Hugo!!

Eccolo qua:

2 parti di spumante

1 parte di sciroppo di sambuco

1 parte di acqua frizzante


menta fresca & ghiaccio

Cin cin!

Seguimi e condividi!



#cocktail #hugo #drink #spritz #sambuco #aperitivo #sciroppo

6 visualizzazioni

© 2020 Chef and the City, tutti i diritti riservati.