CHI DORME…CUCINA LA TROTA!

Sì! Perchè avrai tempo di farti un pisolino ed iniziare a cucinare mezzora prima di servire in tavola (a meno che non abbia 20 ospiti…in quel caso ti servirà poco più di un’ora).

Quante volte hai pensato “madonna santa! ho poco tempo e stasera ho ospiti a cena….va beh farò un pasta…”

E poi :”tanto ciò che conta è la compagnia….” – modalità autoconvincimento per evitare la disperazione – E’ tutto vero: la pasta va bene, va sempre bene su una tavola italiana, ma se possiamo fare anche “altro” e UDITE UDITE con lo stesso tempo, addirittura spendendo poco (no, non sono matta: verificherai da te) perchè non farlo?

So già quale potrebbe essere la prossima obiezione: e certo!! ma tu la fa facile, cucinare il pesce invece è difficile. E ti smentisco di nuovo: vai avanti a leggere, coraggio!

Il titolo della ricetta è questo (e ci vuole più tempo a scriverlo tutto che a farla!)

TROTA SALMONATA CON PATATE ROSSE E SALSA DI MELASSA DI MELOGRANO.

– PER 1 PORZIONE – perchè puoi farla anche se non hai ospiti… • 1 FILETTO DI TROTA SALMONATA (190GR) • 2 PATATE ROSSE • 1 CUCCHIAINO ORIGANO • 1 CUCCHIAINO CURCUMA • 2 FOGLIE SALVIA • 1 RAMETTO ROSMARINO • 2 FOGLIE MENTA • 1 CUCCHIAIO MELASSA DI MELOGRANO • OLIO EXTRAVERGINE OLIVA (per gli amici, EVO) Q.B. • SALE FINO Q.B. __________________________________ Sembrerà strano ma ci vorrà pochissimo! Iniziamo con la salsa, così riposerá il giusto per prendere sapore. Mescola un cucchiaio da minestra di melassa con un cucchiaio di evo e due foglie di menta spezzettate a mano…è pronta! Ti consiglio di fare subito la salsa in ciotoline monoporzione per ogni ospite. Passa ora alle patate. Pelale e tagliale a dadini, lavale bene sotto acqua corrente (così perdono un po’ di amido e non saranno troppo appiccicose quando le scoli) e falle bollire in acqua salata per 4 minuti; Intanto frulla due foglie di salvia e gli aghi di un rametto di rosmarino, assieme ad un pizzico di sale e metti da parte. Scola e metti da parte le patate. Frulla poi anche un cucchiaino di origano con un cucchiaino di curcuma. Tieni i due triti separati. In una padella fai saltare le patate con un po’ di evo, sala ancora se necessario. Nel frattempo fai scaldare per bene una padella antiaderente, adagia il/i filetto/i di trota dalla parte della pelle, lascia rosolare per 10 secondi poi capovolgi il filetto in un piatto e sposta la padella dal fuoco; aiutandoti con coltello e forchetta rimuovi la pelle. Rimetti il filetto in padella a fuoco medio, spolveralo con metà del trito di erbe, lascia cuocere per 20 secondi poi gira il filetto e spolveralo con l’altra metà del trito; lascia cuocere 20 secondi poi giralo per l’ultima volta ma spegni il fuoco. Non usare olio perché la trota è un pesce grasso. Ecco fatto, siamo pronti per l’impiatto: una volta nel piatto, spolvera le patate con la polvere di origano e vicino alla trota metti la ciotolina di salsa.

Consigli e trucchetti.

La trota ha molte spine fini lungo il cordulino centrale, molti non se ne accorgono nemmeno e li masticano, ma controlla prima di cuocerla: passa un dito lungo il solco centrale e le sentirai pungere leggermente; con pollice e indice a mo’ di pinzetta tirale via (tieni una ciotolina di acqua di fianco quando fai questa operazione per pulirti le dita: le spine cadranno in acqua subito). Non far cuocere molto la trota, va solo scottata, altrimenti diventerà stopposa ( se rimane leggermente cruda al cuore andrà benissimo!).

La melassa di melograno ha un sapore perfetto da abbinare al pesce perchè è acidula ma con una punta di dolciastro, somiglia alla marmellata di prugne; la menta smorza il dolce, la rinfresca e la rende più “leggera” in bocca.

Le patate rosse (solo la buccia lo è) sono più “pastose” di quelle gialle classiche, ma per niente farinose, e più saporite; con le spezie rendono benissimo!

Eccocome 🙂

Seguimi e condividi!



#melograno #patate #pesce #trota

5 visualizzazioni

© 2020 Chef and the City, tutti i diritti riservati.