È una bevanda che ha origine nella penisola turca e che è stata diffusa nel mondo arabo dagli Ottomani, quindi si trova tranquillamente dai Balcani all’ Arabia Saudita (io l’ho assaggiata la prima volta a Sarajevo…)
Il salep è una farina che si ricava dai tuberi essiccati delle orchidee (Sahleb in arabo significa “testicoli di volpe” e Orchis in Greco significa “testicolo”) e che contengono per il 48% Bassorina, (dall’arabo al-Baṣra, città dell’Iraq): un composto organico la cui polvere si gonfia in acqua creando una massa gelatinosa.
All’interno dell’Unione europea, tutte le specie di orchidea sono altamente tutelate ed il commercio di salep è proibito.
Il sahleb è una bevanda calda, consumata in inverno, a base di latte e zucchero montato con salep (che gli rende una consistenza cremosa) e spolverato con cannella, noci tritate e cocco. Delicatissimo e buonissimo! È un po’ come per noi la cioccolata calda.
Dopo un trekking di 5 ore è perfetta!

Seguimi e condividi!
error
Sahleb
Tag:                     

Lascia un commento